Tutela minori e soggetti vulnerabili nella rete

Corso di alta formazione

con il patrocinio del Dipartimento di Scienze Giuridiche ‘Cesare Beccaria’ dell’Università degli Studi di Milano

Con frequenza sempre maggiore gli operatori dei servizi socio-sanitari, scolastici ed educativi e gli operatori del diritto si trovano di fronte a situazioni nelle quali un soggetto ha vissuto in rete esperienze marcatamente negative, e sempre più spesso fatti lesivi compiuti on line arrivano nelle aule giudiziarie o sono enfatizzati dai mass media.

Il Corso di Alta Formazione La tutela dei minori e dei soggetti vulnerabili nella rete. Grooming, sexting, cyberbullismo è volto a fornire ai partecipanti un’adeguata conoscenza dei profili di vulnerabilità nella rete e delle normative di riferimento a tutela dei soggetti vulnerabili, con particolare attenzione ai minori.

Saranno nello specifico approfonditi e dettagliati tre fenomeni sempre più allarmanti: l’adescamento dei minori in rete a fini pedopornografici (grooming); la condivisione tra adolescenti di materiale autoprodotto sessualmente caratterizzato (sexting); la realizzazione con i mezzi di trasmissione digitale di azioni prevaricatorie o vessatorie variamente caratterizzate (cyberbullismo).

Per ognuna di tali condotte verranno inquadrati gli aspetti giuridici e saranno studiati casi clinici e giudiziari al fine di consentire ai partecipanti l’acquisizione di competenze concretamente utilizzabili nel proprio contesto professionale o di studio.

Iscriviti al corso

È qui possibile consultare il programma completo del corso, oppure procedere al modulo di iscrizione.

  • Inizio corso: 16 aprile 2018
  • Sede: Università degli Studi di Milano
    via Festa del Perdono, 7
  • Crediti formativi: ECM per psicologi, educatori e tutte le professioni sanitarie
    Ordine degli Assistenti Sociali per la Lombardia
    Ordine degli Avvocati di Milano
    Ordine dei Giornalisti (solo per la tavola rotonda conclusiva del 26/05/2018)
  • Info: formazione@istitutosike.com